L’ultimo provvedimento del Governo in tema di contenimento della diffusione dell’influenza COVID-19 restringe ulteriormente le attività che possono essere svolte e la circolazione delle persone, ribadendo la necessità di limitare, se non annullare, le possibili situazioni di contagio. In questo senso, sono state individuate una serie di attività essenziali che sono riportate nell’elenco che trovate in allegato.

Tra queste è presente l’attività con codice ATECO  43.21 Installazione di impianti elettrici. Pertanto, alla luce di quanto previsto dal Decreto, le vostre attività possono proseguire anche in questo periodo di blocco, che al momento è fissato fino al 3 aprile. 

In questo senso ognuno è libero di decidere se continuare ad operare o se sospendere temporaneamente l’attività. Tuttavia, sulla base di quanto sta avvenendo in questi ultimi giorni, il mio consiglio è di sospendere almeno fino al 3 aprile qualsiasi intervento che non sia strettamente necessario e da cui può dipendere lo svolgimento di altre attività essenziali o per garantire la vivibilità nelle famiglie bloccate nelle rispettive abitazioni.
Mi rendo conto della difficoltà di tale decisione, legata a valutazioni estremamente difficili da effettuare e legate alle singole realtà. Se da una parte c’è la tutela della propria salute e di quella dei propri familiari che deve essere prevalente, dall’altra vi è la necessità di garantire il giusto sostentamento economico che può portare a dover scegliere di proseguire nell’attività.
Il mio invito è quindi quello di usare il vostro buon senso, cosa di cui sono certo, tenendo presente che:

Nel garantire che UNAE continuerà a vigilare e impegnarsi per consentire a tutti voi di poter operare nella massima serenità e sicurezza, vi invio i miei più sinceri auguri perchè la situazione si possa normalizzare quanto prima ed il mio concreto ringraziamento per le attenzioni e la cura che costantemente prestate nelle vostre attività.

Il Presidente UNAE